MENU

MUTO COME UN PESCE

816
0

[…]E chiaro /Che il pensiero dà fastidio/Anche se chi pensa /E’ muto come un pesce/Anzi un pesce/ E come pesce è difficile da bloccare /Perchè lo protegge il mare /Com’è profondo il mare[…]

Scrive Vincenzo Sardiello

[…]

Anche Lerna si sofferma sul brano di Dalla che dà il titolo alla mostra. La strofa che più lo ha colpito è particolarmente affine alle tematiche pittoriche da lui sviluppate negli ultimi tempi.

Troviamo dei pesci geometrici che attraversano oziosamente un mare nero, mentre Tizio Qualsiasi (il personaggio sempre presente nelle opere di Lerna) sembra contemplare le macerie del dramma collettivo che vivono gli uomini ed una barchetta arenata sul lato opposto indica il naufragio definitivo dell’umanità. Resta la speranza nel futuro da cui ci si può salvare facendo emergere dal profondo del mare il pensiero che dà fastidio ed è muto come un pesce.

[…]

Tecnica mista su legno cm 80 x h 30